FATE CORE: forse un’edizione italiana

photo-main640Tutti quanti conosciamo oramai la parola “Crowdfunding”, che negli ultimi tempi sta prendendo largamente piede, anche e visibilmente nel mondo dei giochi di ruolo. Per i pochi che non la conoscessero, si tratta di una raccolta fondi per la realizzazione di un progetto che viene illustrato nei suoi minimi dettagli di progettazione e produzione. La cifra necessaria viene raccolta con un “anticipo” da parte di futuri clienti/utenti che si ritengono entusiasti del progetto, e che una volta completato avranno diritto ad una copia di quanto é stato prodotto o qualcosa d’altro in proporzione alla somma che hanno versato. E’ con questa formula che Nicola Urbinati, decennale giocatore di GdR e grande appassionato, ha deciso di costituire una casa editirice, la neonata Dreamlord Press, per editare la versione italiana di FATE CORE, gioco che negli Stati Uniti sta riscuotendo successo da diversi anni (4 edizioni) e che egli ha reputato sfiorare la perfezione come struttura di regolamento e sistema di gioco. La raccolta fondi sta per terminare con la fine del mese di giugno, quindi rimandiamo tutti gli interessati direttamente alla pagina di Ulule a questo indirizzo. In più sul nuovo numero di Anonima Gidierre in uscita entro la prima settimana di luglio troverete una corposa intervista ad Urbinati con un interessante approfondimento sul FATE CORE e sui progetti che stanno gravitando intorno ad esso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*